Sicilia, Notte stelle cadenti, di vino e musica con “calici di stelle”

Sicilia, Notte stelle cadenti, Vino e musica si incontrano in calici di stelle

Anche quest’anno sarà «Calici di Stelle», la manifestazione estiva promossa dal Movimento del turismo del vino, a rendere più speciale la notte di San Lorenzo nelle cantine siciliane.

Musica, danza e vino faranno da padrone nella serata conclusiva della kermesse iniziata il 4 agosto.

Nella Tenuta di Contessa Entellina, fra Palermo e Sciacca, la cantina di Donnafugata, aperte al pubblico per l’occasione, hanno deciso di stupire gli avventori con una serata in cui il vino incontra la musica e la danza, in una serata che promette grandi emozioni.

Sicilia, Notte stelle cadenti, Vino e musica si incontrano in calici di stelle

A fare di questa edizione un evento unico, una notte magica, sarà la collaborazione tra Donnafugata ed il compositore e violoncellista Giovanni Sollima a cui è stata affidata la realizzazione di una speciale «colonna sonora», frutto di una ricognizione, personale e intima, del musicista siciliano nel repertorio straordinario delle musiche dei paesi del Mediterraneo.

Sicilia, Notte stelle cadenti, Vino e musica si incontrano in calici di stelle

La selezione musicale di Sollima, un tappeto sonoro originale e coinvolgente fatto di brani che vanno dalla musica classica alla musica antica delle tradizioni locali senza tralasciare il rock, risuonerà nella notte di Calici di Stelle, accompagnando le coreografie di Elisa Ilari dell’Officina Tersicore e si intreccerà al percorso di visita del wine-lover per sorprendenti suggestioni multisensoriali.

La visita inizierà nel vigneto dello Chardonnay «La Fuga», in cui il 3 agosto è cominciata la vendemmia in notturna di Donnafugata.

In vigna, musica e danza renderanno omaggio alla vite ed alla vendemmia, antichi simboli della cultura mediterranea, con un viaggio sulle note del clarinettista Krakauer e del Grand Walz di Enrico Melozzi. Dalla vigna si passerà poi alla cantina di vinificazione, per giungere, dopo aver attraversato un’installazione visiva e sonora dedicata alle fluttuanti sonorità della musica dei popoli del Mediterraneo, in giardino.

Sicilia, Notte stelle cadenti, Vino e musica si incontrano in calici di stelle

Qui sarà possibile degustare tutti i vini dell’azienda ed una selezione di annate storiche, non più in commercio, dei top wine di Donnafugata.

Gli amanti di Bacco potranno quindi sorseggiare il Chiarandà, il Vigna di Gabri, il Mille e una Notte e il passito di Pantelleria Ben Ryè. Di quest’ultimo, icona del vino italiano, sarà in degustazione anche l’edizione limitata annata 2008 con la quale l’azienda ha celebrato le 20 vendemmie sull’isola. Le coreografie culmineranno poi nell’uliveto, con la rappresentazione dei quattro elementi naturali – acqua, aria, terra, fuoco – e del vino, protagonista del convivio, sulle note di Giovanni Sollima, Philip Glass e Luigi Boccherini. Come ogni anno, a raccontare la serata saranno ancora una volta gli stessi visitatori che usando l’hashtag #Donnafugatatime potranno condividere le immagini dell’evento sui principali social network. Gli scatti così taggati saranno visibili sul tab Facebook dedicato.

Notte magica in programma anche per le cantine Firriato che accoglieranno gli eno-appassionati nella struttura seicentesca di Baglio Sorìa, oggi completamente recuperata e trasformata in uno dei più suggestivi wine resort dell’Isola.

Sicilia, Notte stelle cadenti, Vino e musica si incontrano in calici di stelle

Anche qui musica e vino faranno da padroni di casa in una serata in cui l’apertura delle danze, e non solo per dire, è prevista per le 20.30. Ad attendere gli ospiti un viaggio nell’universo di Firriato, con la possibilità di degustare l’intera gamma dei vini prodotti dall’azienda nelle diverse tenute agricole della famiglia Di Gaetano, dall’isola di Favignana sino alla tenuta di Cavanera sull’Etna.

Sicilia, Notte stelle cadenti, Vino e musica si incontrano in calici di stelle

Prima tappa di questo percorso eno-sensoriale, il vigneto di Nero d’Avola della tenuta di Baglio Sorià dove i wine-lovers potranno ascoltare il racconto di una viticoltura mirata sulla qualità e sul biologico, sul concetto di terroir autentico, sull’eccellenza dei vini di territori che hanno contribuito a nutrire la civiltà, tutta mediterranea, della vite e del vino. Da qui, la visita del baglio seicentesco con la sua ampia corte di pietra bianca su cui si aprono le strutture dell’antico palmento, della casa padronale, dei magazzini e delle abitazioni dei contadini, trasformate in ambienti dove è possibile trascorrere un soggiorno ricco di storia, di enologia, ma anche all’insegna dell’eleganza e del confort più esclusivo.

Usciti dal Baglio, il percorso si snoderà lungo i punti degustazione, per assaporare delle celebrità dell’enologia siciliana: dai vini top come l’Harmonium, il Ribeca e L’Ecrù alle linee prodotte sull’isola di Favignana e sull’Etna.

Sicilia, Notte stelle cadenti, Vino e musica si incontrano in calici di stelle

In tutto ben 32 etichette differenti, di terroir unici e irripetibili, che raccolgono e rappresentano quel «continente vitivinicolo» che è la Sicilia. La serata si concluderà quindi sul belvedere Sorìa Sky Lounge, dove si potrà ascoltare dell’ottima musica sorseggiando dei prodigiosi cocktail Firriato Mixology in attesa dello spettacolo di fuochi d’artificio previsto per le 22.30. Ma Firriato per Calici di Stelle riserva altre sorprese. Per inaugurare il primo anno di partecipazione a Calici di Stelle, Firriato ha voluto infatti dedicare agli appassionati di vino tre incontri eccezionali.

  • Alle 21, l’appuntamento è con «I grandi bianchi Firriato», cinque vini espressioni di terroir differenti;
  • alle 22 sarà la volta della degustazione verticale dedicata al pluridecorato Harmonium e ai tre differenti Cru di Nero d’Avola che lo compongono. Alle annate in degustazione verticale di questa etichetta memorabile, il wine lover potrà degustare, in anteprima assoluta, i tre crus che danno vita all’Harmonium.
  • Ultimo appuntamento, alle 23, con la degustazione a tema dedicata ai terroir autentici di Firriato, con degustazioni verticali dedicate al Favinia Bianco 2011 e 2013, al Cavanera Rovo delle Coturnie Rosso 2007 e 2011 e all’immancabile Harmonium 2005 e 2012.

Il costo extra previsto per queste degustazioni a numero chiuso, da un minimo di sei persone ad un massimo di sedici, è di 30 euro.

Articolo scritto da Redazione PinkItalia

pinkitaliafooter

Eccetto dove diversamente indicato, tutti i contenuti di PINKITALIA  sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Unported License. Ulteriori permessi possono essere richiesti contattando  redazionepinkitalia@gmail.com

Pinkitalia.it
Trattamento dati: Paola Guerci.
La firma degli articoli non dà diritto ad alcuna remunerazione, né vincola a qualsiasi rapporto di prestazione giornalistica che non sia espressamente regolamentato da apposito contratto.
I materiali inviati non verranno restituiti.
Alcune delle immagini riprodotte o rielaborate per la pubblicazione sono reperite da internet o comunque da fonte liberamente accessibile e sono considerate di pubblico dominio (l. 41/633 art. 90) salvo diversa indicazione espressa. Qualora la loro presenza su questo sito violasse eventuali diritti d’autore, gli interessati o gli aventi diritto possono comunicare le loro osservazioni in merito alla pubblicazione delle immagini scrivendo a redazione@pinkitalia.it, che valuterà le richieste e l’opportunità di rimuovere le immagini pubblicate nel pieno rispetto delle normative vigenti.
La redazione si riserva la facoltà di modificare, secondo le esigenze e senza alterarne la sostanza, gli scritti a sua disposizione. Le opinioni espresse nei commenti non implicano alcuna responsabilità da parte di Pinkitalia.it

Privacy Policy

Web Developer Fabio Folgori