Margarethe Von Trotta cittadina onoraria di Palermo

Margarethe Von Trotta cittadina onoraria di Palermo

La regista tedesca Margarethe von Trotta è diventata cittadina onoraria di Palermo.

Il Goethe-Institut, Più donnePiùPalermo e la Città di Palermo hanno inaugurato la rassegna sul suo universo femminile, intitolata «Le donne di Margarethe».

Il Comune di Palermo – si legge nella motivazione del riconoscimento- intende così onorare la regista «per l’impegno mostrato all’indomani delle stragi, testimoniato dal pluripremiato “Il lungo silenzio”, in cui denunciava la connivenza tra poteri politici e poteri criminali.

Margarethe Von Trotta cittadina onoraria di Palermo

Colpita dall’uccisione dei due magistrati Falcone e Borsellino, Von Trotta volle diffondere con questa pellicola un messaggio di legalità e giustizia; il film, dopo il grande coinvolgimento del pubblico nell’anteprima palermitana del marzo 1993, fu richiesto da molte sale cinematografiche italiane, ma poi venne misteriosamente respinto.

La cerimonia è avvenuta  nell’Aula Consiliare del Palazzo di Città.

Intanto al cinema Vittorio De Seta verrà proiettato Vision« (»Aus dem Leben der Hildegard von Bingen-Vision«), film del 2009 che racconta la storia di Ildegarda di Bingen, santa e naturalista benedettina dell’XI secolo, che apre la rassegna dedicata alla regista tedesca.

Curata dalla direttrice del Goethe-Institut Palermo, Heidi Sciacchitano, e dalla sceneggiatrice e regista Pina Mandolfo, la retrospettiva -che durerà fino al 26 aprile- presenta in tutto 11 pellicole: » Il caso Katharina Blum« (1975), »Anni di piombo« (1981), Il secondo risveglio di Christa Klages (1978), »Sorelle – L’equilibrio della felicità« (1979), »Lucida follia« (1983), »Rosa Luxemburg« (1986), »Paura e amore« (1988), »Il lungo silenzio« (1993», «Rosenstrasse» (2003) e «Hannah Arendt» (2012).

 

Articolo scritto da Redazione PinkItalia

pinkitaliafooter

Eccetto dove diversamente indicato, tutti i contenuti di PINKITALIA  sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Unported License. Ulteriori permessi possono essere richiesti contattando  redazionepinkitalia@gmail.com

Pinkitalia.it
Trattamento dati: Paola Guerci.
La firma degli articoli non dà diritto ad alcuna remunerazione, né vincola a qualsiasi rapporto di prestazione giornalistica che non sia espressamente regolamentato da apposito contratto.
I materiali inviati non verranno restituiti.
Alcune delle immagini riprodotte o rielaborate per la pubblicazione sono reperite da internet o comunque da fonte liberamente accessibile e sono considerate di pubblico dominio (l. 41/633 art. 90) salvo diversa indicazione espressa. Qualora la loro presenza su questo sito violasse eventuali diritti d’autore, gli interessati o gli aventi diritto possono comunicare le loro osservazioni in merito alla pubblicazione delle immagini scrivendo a redazione@pinkitalia.it, che valuterà le richieste e l’opportunità di rimuovere le immagini pubblicate nel pieno rispetto delle normative vigenti.
La redazione si riserva la facoltà di modificare, secondo le esigenze e senza alterarne la sostanza, gli scritti a sua disposizione. Le opinioni espresse nei commenti non implicano alcuna responsabilità da parte di Pinkitalia.it

Privacy Policy

Web Developer Fabio Folgori